QNAP TS-431P3-2G 4 bay Desktop Enclosure – 2GB di RAM, Processore quad-core 1,7 GHz – con 2.5GbE e applicazioni ricche di funzioni per casa e ufficio

(5 recensioni dei clienti)

658,00 

Pay safely with Visa Pay safely with Master Card Pay safely with PayPal Pay safely with Maestro Tooltip text
Guarantee Safe and Secure Payment Checkout
Estimated delivery:1 day

Promozione

Marca

‎QNAP

Produttore

‎Z8IFB – pallet ordering

Colore

‎White

Dimensioni prodotto

‎50 x 50 x 28 cm, 2,01 kg

Numero modello articolo

‎TS-431P3-2G

Fattore di forma

‎Baby-AT

Tecnologia di memoria

‎DDR3L SDRAM

Descrizione Hard-Disk

‎Unità SSD

Interfaccia Hard-Disk

‎Serial ATA

Le batterie sono incluse

‎No

Peso articolo

‎2,01 Kilograms

Aggiornamenti software garantiti fino a

‎sconosciuto

4.80

Based on 5 reviews
4
1
0
0
0

5 reviews for QNAP TS-431P3-2G 4 bay Desktop Enclosure – 2GB di RAM, Processore quad-core 1,7 GHz – con 2.5GbE e applicazioni ricche di funzioni per casa e ufficio

  1. Avatar di Giovanni

    Giovanni

    Sostituita per prima cosa la ram residente installando la massima capienza possibile, ovvero una Crucial Ram Ct102464Bf160B 8Gb Ddr3L-1600 acquistata sempre qui su Amazon. Non so quanto fosse veloce o lento prima, ma con 8Gb va una scheggia.
    Installati 4 hard disk WD Red Plus da 4 Tb l’uno, e messi in Raid 5 per una capienza finale di circa 10 Tb.
    Sia l’operazione di sostituzione della Ram che di installazione dei dischi che di configurazione software del NAS sono risultate semplici e agevoli, molto intuitive.
    Ricchissima la dotazione software con tante app da scegliere e installare a piacimento.
    Il DLNA dentro casa, su tutti i dispositivi in possesso (smartphone di diverso tipo, tablet e televisori) va che è una meraviglia. Film in 4k da 15-20 Gb l’uno fluidi come se fossero su pc.
    Velocissima la consegna.
    Insomma, per chi desidera un aggeggio di prestazioni casalinghe medio-alte (e posso dirlo, venendo da un Buffalo), questo è il top.

    Is it helpful?
  2. Avatar di Enrico

    Enrico

    Su consiglio di tecnici che lavorano sulle reti ho acquistato questo NAS della QNAP e ci ho installato 4 dischi da 6TB della WD. Dopo una rapidissima configurazione ma una lunga indicizzazione e aggiornamento da parte della I.A., ora lavora con rapidità ed efficienza.
    Gestisce il backup di ben 6 PC, vari dispositivi mobile, tutta la parte multimediale verso le TV e uno streamer audio Hi-Res.
    Ovviamente l’ho protetto con un UPS a 12 volt da 20.000 mAh per evitare danni ai dati e ai dischi.
    Per adesso è silenzioso, non scalda mai e le app interne non sovraccaricano mai il processore.
    Per l’affidabilità… vedrò nel tempo.

    Is it helpful?
  3. Avatar di Francesco Di Giovanni

    Francesco Di Giovanni

    Cosa dire, l’azienda è una certezza, da diversi tempo è un’azienda leader nella costruzione di Nas di grande qualità e dalle ottime prestazioni. Poi con l’avvento della Liquid Music questi oggetti hanno assunto un’elevata importanza perché si riescono ad immagazzinare un’infinità di files musicali di facile fruibilità in impianti HiEnd con il mio in ambiente wi-fi. Grande qualità costruttiva, grandi caratteristiche tecniche grazie alle innovazioni che l’azienda sistematicamente apportano sulle proprie apparecchiature

    Is it helpful?
  4. Avatar di Luca Pasquini

    Luca Pasquini

    Ho usato per un bel po’ di tempo un Raspberry PI 4 da 4GB con installato Raspbian. Avendo dimestichezza con Linux non mi è risultato difficile configurare le cartelle con SAMBA o installare Plex per gestire il mio media center.

    Tuttavia, quello che più sentivo mancare era la presenza di un RAID che potesse ridurre la possibilità di perdere i dati in caso di rottura accidentale del disco collegato al Raspberry. Dopo aver vagliato varie soluzioni, tra cui un case esterno con supporto RAID (deludente, perché non era possibile inizializzare un RAID 1 con un disco solo) ho deciso di investire in questo NAS, il QNAP TS-231P3, che ha due slot per i dischi.

    Ma vediamo un confronto punto per punto tra un Raspberry PI e un QNAP.

    COSTO: Raspberry
    Ovviamente il Raspberry costa molto meno. Dai 35€ ai 90€ (in base a quanta RAM volete, 1, 2, 4 o 8) a cui dovrete aggiungere i costi di un case (20€), una micro SD (10€) e un hard disk esterno (dai 50€ in su in base a marca e taglio). Il QNAP TS-x31P3 va dai 270€ (2GB RAM, due slot) ai 470€ (4GB RAM, quattro slot) dischi esclusi, a cui eventualmente va aggiunto il costo della RAM se voleste aumentarla rispetto al taglio che acquistate.

    HARDWARE: Pareggio (Raspberry ha la meglio sul processore, QNAP sulla rete e sulla velocità delle USB)
    QNAP ha un quad core Annapurna a 32 bit da 1.7GHz e Raspberry ha un processore Broadcomm quad core a 64 bit da 1.5 GHz. QNAP ha due schede di rete e supporta reti a 2.5Gbps (solo su una delle due interfacce) e Raspberry ha una scheda di rete che supporta la rete a 1 Gbps. La RAM è DDR3 per QNAP e DDR4 per Raspberry, entrambe fino a 8 GB. Troviamo 3 porte USB 3.1 sul QNAP, mentre 4 porte 2 USB 3.0, e 2 USB 2.0 sul Raspberry. Sono hardware abbastanza simili nell’uso quotidiano.

    RAM: Pareggio (lievemente meglio QNAP perché è aggiornabile)
    Personalmente ho comprato la versione da 2 GB (che costa 100€ in meno della variante da 4GB) e ho comprato una memoria da 8 GB DDR3L (una Kuesuny da neanche 40 euro, che funziona perfettamente) installandola in autonomia. Cercate “Upgrade Memory on QNAP Turbo NAS” su Google per trovare la pagina ufficiale di QNAP che spiega passo passo come fare. Il Raspberry PI arriva fino a 8 GB, ma non è aggiornabile.

    PRESTAZIONI: Raspberry (ma nell’uso quotidiano cambia poco)
    Tempi di riavvio fulminei per Raspberry PI contro gli svariati minuti del QNAP. Velocità in scrittura (disco singolo) leggeremente più veloce rispetto alla velocità di scrittura in RAID (siamo sui 150-170 del RPI contro i 110-130 del QNAP). In generale tutto è più veloce con Raspberry PI, e molto più configurabile (perché è un server a tutti gli effetti). Nell’uso effettivo “da NAS”, tipo DLNA, Plex, o Samba, le differenze sono tuttavia impercettibili.

    RAID: QNAP
    QNAP, stop. Il Raspberry non ce l’ha se non tramite accrocchi (schede aggiuntive da installare sulla scheda) e comunque va gestito via software con mdadm o con una box esterna. Personalmente mi fido di più se se la gestisce QNAP, oltre al fatto che è possibile partire con un solo disco (se magari sul secondo avete già dei dati che dovete copiare sul QNAP) e poi migrarlo a RAID con facilità (aggiungendo il secondo disco dove avevate i dati).

    SOFTWARE: QNAP
    Out-of-the-box vince a mani basse il QNAP. Installando Entware si ha a disposizione anche il comando “opkg” che permette di installare ulteriori pacchetti, ma oltre a un tot non si va. Con Raspberry non ci sono limiti quindi vincerebbe lui, ma andando a vedere le interfacce “per NAS” installabili, ovvero Webmin o OpenMediaVault non c’è niente che mi abbia entusiasmato tantissimo. Il software QNAP è ritagliato, giustamente, sul QNAP stesso quindi l’esperienza d’uso è decisamente migliore. Senza contare che il supporto software dura svariati anni.

    SEMPLICITA’ D’USO: QNAP
    Premesso che configurare un NAS non è semplicissimo, specie se non avete familiarità col RAID: io che sono un informatico di professione non nego di avere avuto qualche difficoltà a capire come far funzionare le cose (e ho paradossalmente avuto meno difficoltà a installare il Raspberry, perché era molto più simile a configurare un server da 0). Detto questo, comunque quasi tutto quello che potete fare con il QNAP è gestibile mediante interfaccia grafica, cosa che non si può dire per il Raspberry PI.

    CONCLUSIONI
    Il costo del QNAP è ampiamente ripagato dalla compattenza di un mini-serverino con i dischi integrati nella scocca, con un software che funziona alla perfezione e che verrà aggiornato per molti anni (circa una decina). Le possibilità offerte sono davvero molte ma tutto dipende dalle vostre necessità, quindi direi di optare per

    Raspberry PI se:
    – Volete le migliori prestazioni spendendo il meno possibile
    – Siete smanettoni
    – Non vi interessa il RAID, vi basta gestirlo via software con mdadm o avete un case USB 3 con RAID.
    – Vi serve più che altro un server tuttofare (io personalmente lo usavo per i backup, le cartelle condivise con Samba, come server Plex, come PI Hole per il blocco della pubblicità, come RetroPie per i giochi retrò, come server GIT e come server web)

    QNAP se:
    – Non avete capito la metà delle cose scritte in questa recensione
    – Volete qualcosa che semplicemente funzioni bene e senza scherzi
    – Volete una gestione RAID senza grattacapi
    – Conoscete già in NAS e/o avete familiarità con l’ecosistema QNAP e i vantaggi che offre

    In ogni caso sono comunque super soddisfatto di questo acquisto e ve lo consiglio molto!

    Is it helpful?
  5. Avatar di Orlando Errichiello

    Orlando Errichiello

    QNAP TS-431P3-2G è un incredibile dispositivo di archiviazione dei dati che offre una soluzione di archiviazione di rete altamente affidabile. È dotato di un processore quad-core e due slot di memoria RAM da 2 GB con MAX 8gb , che ho implementato con la CRUCIAL https://www.amazon.it/dp/B006YG8X9Y?psc=1&ref=ppx_yo2ov_dt_b_product_details .

    Fornisce una velocità di trasferimento dati molto elevata grazie all’interfaccia di rete integrata Gigabit Ethernet e una porta HDMI che consente di utilizzarlo come server multimediale. Inoltre, ha un sistema di accesso remoto, che consente di accedere ai contenuti archiviati da qualsiasi luogo.

    L’interfaccia utente è intuitiva, con una semplice procedura guidata per l’installazione. Offre una varietà di funzionalità, come la possibilità di sincronizzare i contenuti tra i dispositivi, la condivisione di file con gli altri utenti, il backup dei dati nel cloud, ecc. Inoltre, fornisce una protezione avanzata dei dati, con la possibilità di creare più volumi crittografati e la possibilità di utilizzare un sistema di autenticazione a più fattori per garantire l’accesso ai contenuti.

    Nel complesso, QNAP TS-431P3-2G è un’ottima soluzione di archiviazione dei dati, con varie funzionalità che la rendono adatta sia per l’utente domestico che per l’utente professionale. Offre una connettività veloce, una protezione dei dati avanzata e una semplice interfaccia utente che lo rendono un dispositivo di archiviazione di rete molto versatile.

    Is it helpful?
Add a review

Your email address will not be published. Required fields are marked

You have to be logged in to be able to add photos to your review.

You may add any content here from XStore Control Panel->Sales booster->Request a quote->Ask a question notification

At sem a enim eu vulputate nullam convallis Iaculis vitae odio faucibus adipiscing urna.

Ask an expert